sabato 31 marzo 2012

Raccolta differenziata la percentuale sale al 7%


Primi incoraggianti segni di miglioramento per la raccolta differenziata all'interno del territorio del Comune di Aci S. Antonio. In una nota diffusa nei giorni scorsi, infatti, l'ente ha reso noto che la percentuale di differenziata svolta ha subito un importante aumento passando dal 2,3% dell'ottobre 2011 al 7% registrato nell'ultimo mese.
Si tratta di una svolta importante per l'ecologia santantonese da troppi anni ferma, come molti Comuni vicini, a percentuali decisamente irrisorie di raccolta differenziata.
Soddisfazione ha mostrato l'assessore competente Orazio Pulvirenti: «Si tratta di un primo, importante passo compiuto su preciso input dato dall'Amministrazione Cutuli alla Oikos e che mira a ottimizzare sempre più il servizio di raccolta differenziata. Occorre proseguire con impegno e determinazione verso la strada intrapresa, in modo da migliorare ancora il suddetto dato. Ciò consentirà infatti di ridurre notevolmente i costi ed avvicinarci il più possibile, e in breve tempo, agli standard regionali evitando le sanzioni previste per il mancato raggiungimento degli obiettivi prefissati».
Pulvirenti ha infine rivolto un sentito ringraziamento agli operai della ditta Oikos e agli uffici comunali competenti che con il proprio lavoro hanno reso possibile tale traguardo.
Nelle scorse settimane il servizio di raccolta dei rifiuti ha visto due importanti novità con l'introduzione della cosiddetta "raccolta porta a porta" della indifferenziata sia nella popolosa frazione di Monterosso che nella zona di via Lanza al confine con Aci Bonaccorsi: provvedimenti che nel prossimo futuro potrebbero portare ad un ulteriore aumento della raccolta differenziata.
Intanto però, cerchiamo di far venire a conoscenza, a tutte le famiglie, il vero funzionamento di tale iniziativa.
Monterosso ha avuto gravi difficoltà iniziali, solamente per la mancata giusta informazione.

Nessun commento: